CORPORATE SHARED VALUE

Nel corso del 2015 Telecom Italia ha portato a termine l’implementazione della nuova strategia basata sulla creazione di valore economico e sociale, facendo evolvere la Corporate Social Responsibility verso il concetto di Corporate Shared Value (CSV – valore condiviso d’impresa) con l’obiettivo di collegare i risultati economico-finanziari con il progresso sociale creato attraverso la risposta ai bisogni espressi dalle realtà in cui l’Azienda opera.

Il nuovo approccio adottato da Telecom Italia definisce un modo diverso di rispondere alle esigenze sociali espresse dagli stakeholder e contestualmente a quelle economiche dell’Azienda e di interpretare il ruolo dell’impresa all’interno della società, partendo dalla consapevolezza che non può esistere uno sviluppo economico di lungo periodo che non garantisca al contempo l’aumento del benessere sociale e la tutela delle risorse naturali. Quest’ultima considerazione è particolarmente rilevante per Telecom Italia, e per il settore ICT in generale, soprattutto in riferimento alle tecnologie digitali che si stanno affermando sempre di più come un fattore chiave per la crescita economica e sociale del Paese.

Il punto di arrivo di questo processo attuato da Telecom Italia è l’integrazione dell’approccio di sostenibilità convenzionalmente adottato dall’impresa all’interno dell’intera strategia aziendale, rendendolo veicolo per la creazione di valore economico e sociale.

Le attività di Telecom Italia rispondono all’obiettivo di mettere a disposizione del Paese infrastrutture innovative, competenze informatiche, prodotti, servizi e soluzioni ICT che rispondano ai bisogni della società. Inoltre, l’Azienda rafforza questo impegno tramite la partecipazione attiva al raggiungimento degli obiettivi di digitalizzazione del Paese definiti dall’Agenda Digitale Italiana, sviluppata dal Governo a recepimento delle direttive poste dall’UE all’interno dell’Agenda Digitale Europea.

L’attenzione all’innovazione e agli investimenti in nuove infrastrutture e tecnologie caratterizza l’azione di Telecom Italia anche in Brasile, attraverso la controllata TIM Brasil che, investendo nelle infrastrutture di nuova generazione per la diffusione della banda larga, ha svolge un ruolo importante nel processo di inclusione digitale, rispondendo a una forte esigenza sociale del Paese.

Per completare il passaggio al Valore Condiviso intrapreso nel 2014, nel corso di quest’ultimo anno la funzione CSV di Telecom Italia ha messo in campo diverse iniziative internamente ed esternamente all’Azienda. In particolare si segnala la definizione di un modello di CSV che, partendo dall’analisi dei principali bisogni del Paese, ha identificato tre aree di intervento in grado di dare una risposta a tali bisogni, attraverso tecnologie, competenze e specifiche progettualità.

A seguito della definizione delle aree strategiche, confermate dalle risultanze della matrice di materialità, è stata rivista la struttura del Bilancio di sostenibilità 2015. Le tre aree individuate sono:

  • digitalizzazione, connettività e innovazione sociale
  • tutela dell’ambiente
  • cultura digitale   

All’interno delle tre aree sono stati inseriti i primi 17 progetti misurati tramite il modello di CSV in Italia e in Brasile.

Telecom Italia, anche in considerazione del più stretto legame tra Corporate Shared Value e business, coerentemente con la trasversalità del modello di CSV, ha definito una nuova struttura enhanced tramite il coinvolgimento delle principali funzioni aziendali e la redazione di una procedura organizzativa di CSV.

Il coinvolgimento degli stakeholder, a partire dall’ascolto delle loro istanze, rappresenta uno dei pilastri del modello di sostenibilità di Telecom Italia. L’approccio multistakholder è indirizzato anche a raccogliere i loro contributi in materia di attività e progetti innovativi che il Gruppo potrebbe implementare. Le istanze progettuali di maggiore rilevanza vengono condivise con le funzioni di business e con il Vertice Aziendale e, in caso di convergenza di interessi, hanno uno sbocco commerciale.

Tale approccio permette di ottenere importanti benefici, tra cui:

  • migliore gestione del rischio;
  • elevata innovazione di prodotti e processi;
  • migliore conoscenza dei contesti in cui il Gruppo opera;
  • scouting delle opportunità di mercato.

Nel corso dell’anno è stato definito un nuovo framework di comunicazione (#ilfuturoèditutti) che esprime la visione di CSV di Telecom Italia e mette a sistema le iniziative e i progetti di sostenibilità dell’Azienda.

Lo sviluppo della strategia di CSV all’interno dell’Azienda è in continua evoluzione e si articola principalmente sui seguenti driver:

  • aggiornamento delle aree strategiche di intervento;
  • integrazione delle linee guida strategiche di CSV nelle linee guida della strategia aziendale;
  • supporto, tramite linee guida di marketing sociale, allo sviluppo di offerte e servizi che producano valore condiviso;
  • utilizzo delle tematiche di CSV come driver di posizionamento in termini di comunicazione sia di mercato che di brand;
  • monitoraggio dell’impatto della CSV sulla reputazione del Gruppo.

   

corporate-shared-value.png