PERFORMANCE ECONOMICA

Il Gruppo si pone l’obiettivo di raggiungere l’equilibrio tra le tre dimensioni della sostenibilità:

  • ambientale: mantenere la funzionalità dei sistemi ecologici, garantendo l’equilibrio tra l’utilizzo di risorse naturali e le attività aziendali;
  • sociale: promuovere il principio di equità sia fra generazioni diverse, sia all’interno della stessa generazione;
  • economica: mantenere il capitale e incrementarlo.

[G4-9] La rendicontazione di quanto il Gruppo fa per raggiungere quest’obiettivo avviene attraverso il Bilancio di sostenibilità, che si sofferma soprattutto sulla sostenibilità ambientale e sociale e su quegli aspetti che hanno contemporaneamente valenza sociale e economica (ad esempio, la cura del cliente o la gestione dell’innovazione) e la Relazione Finanziaria Annuale, che discute in dettaglio della performance economica del Gruppo. Per fornire una visione completa della sostenibilità del Gruppo, di seguito sono riportati alcuni dati di sintesi della performance economica desumibili dalla Relazione Annuale.   

Gruppo Telecom Italia - Principali dati economico-finanziari consolidati

 

(milioni di euro)Ricavi  EBITDA  Investimenti industrialiPersonale a fine periodo (unità)
BU201520142013201520142013201520142013201520142013
Domestic 15.001 15.303 16.388 5.567 6.998 7.741 5.086 2.783 3.031 52.644 53.076 53.377
Brasile 4.636 6.244 6.945 1.449 1.774 1.812 1.626 2.195 1.349 13.042 12.841 12.140
Media 82 71 124 37 25 (2) 8 6 20 64 89 84
Altre attività 49 - - (51) (12) (15)   - - 117 19 22
Rettifiche ed elisioni   (50)  (45)  (50)   2   1 4   - -   -   - -   -
Totale consolidato 19.718 21.573 23.407 7.004 8.786 9.540 6.720 4.984 4.400 65.867 66.025 65.623
 

[G4-9] La distribuzione dei ricavi per prodotti e servizi è riportata nella Nota 25 del Bilancio Consolidato del Gruppo Telecom Italia.

Gruppo Telecom Italia - Altri dati economico-finanziari consolidati

 

(milioni di euro)  31.12.2015  31.12.2014  31.12.2013
Totale Patrimonio Netto 21.542 21.699 200.186
  - attribuibile ai Soci della Controllante 17.819 18.145 170.061
  - attribuibile alle partecipazioni di minoranza 3.723 3.554 3.125
Utile (perdita) dell'esercizio attribuibile ai Soci della Controllante 168 1.350 (674)
Utile (perdita) dell'esercizio attribuibile alle Partecipazioni di minoranza 729 610 436
Indebitamento finanziario netto contabile 28.475 28.021 27.942
         

[G4-9] L’andamento della capitalizzazione e del debito del Gruppo è riportato nella Relazione sulla Gestione del Gruppo Telecom Italia.

[G4-9] La seguente tabella mostra uno dei principali dati gestionali del Gruppo, l’andamento delle linee d’accesso ai servizi di telefonia fissa e mobile.  

Gruppo Telecom Italia - Principali dati operativi delle Business Unit

 

(migliaia) - dati a fine periodo  31.12.2015  31.12.2014  31.12.2013
FISSO DOMESTICO
  Accessi fisici a fine periodo 19.209 19.704 200.378
  Accessi BroadBand BU Domestic 8.890 8.750 8.740
MOBILE DOMESTICO    
  Consistenza linee 30.007 30.350 31.221
BRASILE    
  Consistenza linee 66.234 75.721 73.431
         

[G4-EC1]  Di seguito si riporta il valore economico prodotto e distribuito agli stakeholder. Dal 2008 è stata adottata la modalità di presentazione raccomandata dal GRI, con opportuni adattamenti. 

Gruppo Telecom Italia – Valore economico prodotto e distribuito

 

(milioni di euro)201520142013
Valore economico prodotto direttamente    
a) Totale ricavi e proventi operativi 20.005 21.974 23.731
b) Interessi attivi e dividendi incassati 216 228 149
c) Plusvalenze (minusvalenze) da realizzo di attività non correnti 336 29 (82)
d) Valore economico prodotto direttamente (a+b+c) 20.557 22.231 23.798
Valore economico distribuito    
e) Costi operativi 9.296 9.951 10.976
f) Costi del personale 3.589 3.119 3.087
g) Azionisti e finanziatori 2.291 2.259 2.508
h) Imposte e tasse 532 852 961
i) Valore economico distribuito (e+f+g+h) 15.708 16.181 17.532
Valore economico non distribuito (d-i) 4.849 6.050 6.266
Salari e stipendi 2.296 2.202 2.183
Oneri sociali 834 801 788
Altri oneri 459 116 116
Costi del personale 3.589 3.119 3.087
Acquisti di materie e servizi 8.533 9.430 10.377
Altri costi operativi(*) 1.375 10.057 1.190
Variazione delle rimanenze 44 52 (48)
Attività realizzate internamente (656) (588) (543)
Costi operativi 9.296 9.951 100.976
Dividendi distribuiti 262 319 595
Interessi passivi 2.029 1.940 1.913
Azionisti e finanziatori 2.291 2.2592.508 2.508
Imposte dirette 416 734 833
Imposte indirette e tasse 116 118 128
Imposte e tasse 532 852 961
- di cui relative alla BU Domestic 381 724 826
- di cui relative alla BU Brasile 121 122 126
- di cui relative ad attività estere/altro 30 6 9
 

(*) Comprende principalmente svalutazioni e oneri connessi alla gestione dei crediti non finanziari per 345 milioni di euro (375 milioni di euro nel 2014), accantonamenti per rischi per 330 milioni di euro (84 milioni di euro nel 2014) e contributi e canoni per l’esercizio di attività di TLC per 342 milioni di euro (449 milioni di euro nel 2014), al netto di “Imposte indirette e tasse” per 116 milioni di euro (118 milioni di euro nel 2014) incluse nella voce “Imposte e tasse”.                       

Gruppo Telecom Italia – Contributo alla comunità

 

(milioni di euro)201520142013
Ripartizione del contributo    
Liberalità 0,3 0,9 1,8
Investimenti nella comunità 17,6 7,1 23,3
Iniziative per la comunità1 9,4 14,5 21,5
Totale 27,3 22,5 46,6
     

Il contributo alla comunità è calcolato secondo le linee guida del London Benchmarking Group (LBG). Il calcolo è stato effettuato utilizzando dati gestionali, in parte oggetto di stime.

Il LBG, fondato nel 1994, è un’associazione a cui aderiscono oltre 150 grandi società internazionali e rappresenta lo standard di riferimento a livello mondiale per la classificazione dei contributi volontari delle aziende a favore della comunità.

In coerenza con il modello LBG, per misurare e rappresentare l’impegno del Gruppo nei confronti della comunità, i contributi erogati sono stati suddivisi in tre categorie: liberalità, investimenti nella comunità, iniziative per la comunità. Nella prima prevale lo spirito di liberalità, la terza include le iniziative in cui, al beneficio verso la comunità, si affianca un interesse commerciale dell’Azienda. Per ulteriori informazioni sul modello LBG e sui relativi criteri di classificazione degli investimenti nei tre livelli, si rinvia alla sezione di sostenibilità del sito telecomitalia.com e al sito lbg-online.net.

Gruppo Telecom Italia – economic shared value progetti di corporate Share Value

La stima di economic shared value generato dai progetti di CSV misurati nel corso del 2015 in Italia è di oltre 12 miliardi di euro.

I dettagli dei valori dei singoli progetti sono riportati nei capitoli corrispondenti.                                     

1 Fra le iniziative per la comunità si segnalano: la Junior TIM Cup, un progetto condiviso con il CSI - Centro Sportivo Italiano - e Lega Serie A per promuovere il calcio negli oratori e una riflessione su temi delicati quali il cyberbullismo e il benessere digitale; TIM Guarda Avanti, un’iniziativa per parlare ai giovani di futuro e sensibilizzarli sull’uso del cellulare alla guida; la VOLLEY TIM CUP per promuovere il volley femminile e il gioco di squadra, come costruzione del senso di alleanza e appartenenza a un gruppo, sportivo o di pari, che caratterizza la quotidianità dei giovani e contribuisce alla loro crescita fisica, civile, sociale e culturale.