PROFILO DEL GRUPPO

[G4-3] Il Gruppo Telecom Italia offre servizi di comunicazioni fisse e mobili e soluzioni ICT1. In Italia, il Gruppo gestisce la più grande infrastruttura di rete fissa, per voce e dati, diffusa in modo capillare su tutto il territorio e fornisce una delle piattaforme di rete mobile più estesa e avanzata del Paese. [G4-6] La leadership domestica è accompagnata da una significativa presenza internazionale in Sud America, in particolare in Brasile. [G4-17a] Per il dettaglio dei Paesi in cui Telecom Italia è attiva si rimanda alla Nota 45 del Bilancio Consolidato del Gruppo nella quale sono anche elencate le imprese del Gruppo suddivise per modalità di consolidamento. [G4-13], [G4-22] Nel corso del 2015 non si sono registrate variazioni significative nelle operazioni e nel perimetro di consolidamento; per un dettaglio delle variazioni intervenute si rimanda alle Note 1 e 3 del Bilancio Consolidato del Gruppo. Nell’arco dell’ultimo triennio tra le principali variazioni si segnalano l’iscrizione del Gruppo Sofora – Telecom Argentina tra le discontinued operations, la cessione delle attività in capo a La7 S.r.l. e della partecipazione nel Gruppo MTV oltre alla creazione di INWIT S.p.A., quotata alla Borsa Valori di Milano, che opera nel settore delle infrastrutture per le comunicazioni elettroniche, nello specifico in quelle dedicate all’ospitalità di apparati di trasmissione radio per le reti di telefonia mobile sia di Telecom Italia sia di altri operatori.

Telecom Italia mette a disposizione del Paese infrastrutture innovative, competenze informatiche, prodotti, servizi e soluzioni ICT in risposta ai bisogni della società. Tale impegno è consolidato dalla partecipazione attiva al raggiungimento degli obiettivi di digitalizzazione del Paese definiti dall’Agenda Digitale Italiana, sviluppata dal Governo a recepimento delle direttive poste dall’UE per la realizzazione dell’Agenda Digitale Europea.

All’interno di Telecom Italia è stata costituita la funzione Corporate Shared Value – CSV – che, partendo dall’analisi dei principali bisogni del Paese, ha identificato tre aree di intervento in grado di dare una risposta a tali bisogni, attraverso tecnologie, competenze e specifiche progettualità. Le tre aree individuate sono:

  • digitalizzazione, connettività e innovazione sociale
  • tutela dell’ambiente
  • cultura digitale

All’interno delle tre aree sono stati inseriti i primi 17 progetti2 la cui valorizzazione è stimata applicando le metriche del modello di CSV in Italia e in Brasile; la sintesi è riportata nel capitolo Corporate Shared Value.

[G4-8] [G4-9] Tutte le attività del Gruppo sono riconducibili alle seguenti Business Unit:

  • “Domestic” opera prevalentemente in Italia, nell’ambito dei servizi di fonia e dati su rete fissa e mobile per i clienti finali (retail) e altri operatori (national wholesale) oltre che nel settore dei prodotti e servizi per l’information technology in ambito domestico.

La Business Unit comprende anche le attività di INWIT S.p.A. e, in campo internazionale, le attività relative allo sviluppo delle reti in fibra ottica (international wholesale) in Europa, nel Mediterraneo e in Sud America;

  • “Brasile” (Gruppo TIM Brasil) offre servizi di telecomunicazioni mobili. Inoltre, con le acquisizioni di alcuni operatori fissi, offre servizi di trasmissione dati su fibra ottica e servizi di banda larga residenziali;
  • media” opera nella gestione dei multiplex digitali attraverso Persidera S.p.A.;
  • altre attività” comprende le imprese finanziarie e le altre società minori non strettamente legate al “core business” del Gruppo.                    

Principali brand del Gruppo

[G4-4] [G4-8] I principali brand commercializzano servizi e prodotti in ambito fonia/dati e nell’information technology, per clienti residenziali, business, Pubblica Amministrazione, operatori nazionali e internazionali. Inoltre, il Gruppo fornisce capacità trasmissiva e soluzioni tecnologiche per gli operatori del settore televisivo.

TIM è il brand unico del Gruppo che opera nel mercato domestico offrendo servizi di telefonia fissa e mobile, internet, contenuti digitali e servizi cloud. TIM accompagna l’Italia verso il traguardo della piena digitalizzazione, grazie alla realizzazione delle infrastrutture di rete ultrabroadband e alla diffusione dei servizi di ultima generazione. In Brasile TIM commercializza servizi mobili e di internet in mobilità oltre che servizi fissi.

Tramite il brand Sparkle, il Gruppo offre soluzioni voce, dati e internet internazionali agli operatori di telecomunicazioni fissi e mobili, agli Internet Service Provider/Application Service Provider, content e media player e alle aziende multinazionali.

Il brand Olivetti commercializza prodotti e servizi legati all’information technology per clientela residenziale e business. Persidera offre capacità trasmissiva in tecnica digitale terrestre e soluzioni tecnologiche ai principali editori televisivi operanti nel mercato domestico. Infine INWIT è la tower company del Gruppo.

Principali azionisti di Telecom Italia S.p.A.

[G4-7] Telecom Italia è una società per azioni organizzata secondo l’ordinamento giuridico della Repubblica Italiana3, [G4-5] dove ha sede la Capogruppo. [G4-7]  L’azionista di riferimento al 31 dicembre 2015, risulta essere Vivendi S.A.4 con il 21,39% del capitale ordinario, [G4-13] La composizione azionaria ha subito rilevanti cambiamenti nel corso del 2015 con l’ingresso dell’azionista francese5 e l’uscita di Telco S.p.A. e Findim Group S.A. La struttura del Patrimonio Netto e il numero di azioni in circolazione sono riportati nella Nota 14 del Bilancio Consolidato del Gruppo. Per maggiori informazioni su segnalazioni effettuate alla Consob riguardo a possessi azionari rilevanti si rimanda alla Relazione sulla gestione del Gruppo Telecom Italia.

Si riporta di seguito la composizione del capitale azionario al 31 dicembre 20156.        

 cap-azionario_2.png     

[G4-13] L’esame della composizione del capitale azionario nel triennio 2013–2015 evidenzia nel 2015, oltre al già citato ingresso di Vivendi S.A., un incremento della partecipazione degli investitori istituzionali esteri e italiani, rispettivamente pari a +5,1pp e + 0,9pp. La quota posseduta dalle persone giuridiche estere, nel triennio, si è leggermente ridotta (dal 4,4% del 2013 al 4,1% del 2015) così pure la partecipazione delle persone giuridiche Italia, passata dallo 0,8% del 2013 allo 0,6% del 2015.

Circa le categorie altri azionisti Italia e altri azionisti esteri, infine, si evidenzia una riduzione del possesso nel triennio; il movimento è marcato per gli altri investitori italiani (-4.5pp), lieve per gli altri investitori esteri.

1 [G4-3] Per informazioni di carattere generale sulla forma del Gruppo, si veda il Bilancio Consolidato del Gruppo Telecom Italia, Nota 1.

2 2 progetti sono inseriti nel capitolo Le persone di Telecom Italia.      

3[G4-7] Si veda anche il Bilancio Consolidato del Gruppo Telecom Italia, Nota 1.

4 Partecipazione diretta e indiretta.

5[G4-7] Per dettagli, si veda anche la Relazione sulla gestione del Gruppo Telecom Italia, Informazioni per gli investitori e paragrafo stakeholder engagement nel capitolo Corporate Shared Value [G4-13] del presente rapporto.

6 Fonte: Libro dei Soci al 31 dicembre 2015 integrato da comunicazioni ricevute e da altre informazioni a disposizione.