TIM Shared Value Model

TIM ha definito un modello proprietario per la misurazione del valore creato attraverso la propria attività di business. Attraverso i KPIs di business e social, individuati partendo dai social need del Paese e dagli obiettivi posti dall’Agenda Digitale, TIM ha quantificato l’impatto nelle realtà in cui opera. Il valore complessivo è ottenuto sommando valori di ricavi, minori costi e stimando l’impatto economico del ruolo sociale del Gruppo tramite metriche che utilizzando diversi studi a livello internazionale e nazionale.    

Analisi dei Social Need prioritari per TIM

TIM ha avviato nel 2014 un’analisi sui principali mega trend e social need prioritari del Paese a cui l’Azienda, come operatore del settore ICT, è maggiormente in grado di fornire una risposta concreta ed efficace.

L'analisi ha avuto ad oggetto, in primis, l'esame degli aspetti considerati dall'Agenda Digitale Italiana, in quanto strettamente collegata al settore ICT, e diversi studi a livello italiano e internazionale, tra cui: il documento sul “Benessere Equo e Sostenibile” in Italia dell’Istat, il documento “Better Life Initiative” dell’OCSE, l’Europe 2020 Strategy dell’European Commission e il documento sui Global Risks 2014 del World Economic Forum.

Inoltre sono stati analizzati i trend di evoluzione sociale, economica e ambientale a livello mondiale. Queste macro tendenze, definite con il termine “megatrend”, sono state delineate all’interno di vari studi internazionali (tra cui il Future State Report di KPMG, i Digital Megatrends 2015 dell’Oxford Economics e i Millenium Development Goals 2014 delle Nazioni Unite), ed esprimono quali sono, a livello globale, i principali mutamenti in campo sociale, politico-economico e ambientale, che stanno generando importanti cambiamenti all’interno dei vari Paesi, con la conseguente nascita di nuove sfide e necessità per la società. 

Grazie alle iniziative avviate, anche in risposta agli obiettivi dell’Agenda Digitale Italiana e in virtù del settore in cui opera, TIM agisce sui fattori di crescita del benessere descritti e contribuisce pertanto attraverso prodotti, soluzioni e servizi a rispondere ai bisogni del Paese. Gli investimenti in infrastrutture a banda larga e ultra larga, in ricerca e sviluppo e in sicurezza delle reti, lo sviluppo di soluzioni smart e di servizi per migliorare la qualità di vita dei cittadini (come nell’ambito della sanità digitale, della giustizia, delle smart city) e  per l’educazione (come il campo della scuola digitale e della digital inclusion), sono solo alcuni degli ambiti di intervento dell’Azienda. Le soluzioni ICT innovative contribuiscono, infatti, a rendere il Paese (cittadini, imprese, Pubblica Amministrazione) più digitalizzato ed efficiente con significativi impatti sui costi, sullo sviluppo di opportunità economiche e sull’ambiente.

I primi progetti analizzati e valorizzati

I progetti sono stati ricondotti alle 3 aree strategiche di intervento che contribuiscono a creare valore per l’Azienda e per le Comunità in cui il Gruppo opera.  

Digitalizzazione, connettività e innovazione sociale. In quest’area, l’Azienda si pone come “abilitatore” nella creazione di un ecosistema digitale che connetta imprese, Pubblica Amministrazione e comunità locali, in modo da creare sinergie positive per lo sviluppo. Tale area incorpora i piani di sviluppo per la banda ultralarga e gli impatti occupazionali e quindi rappresenta, in termini di valore, la maggior parte del valore misurato tramite il modello.

Tutela dell’ambiente. TIM è impegnata nell’implementazione di progetti e iniziative volte alla riduzione del proprio impatto ambientale e di quello dei propri clienti, oltre alla promozione di stili di vita più “sostenibili”. A riprova dell’impegno profuso per la tutela dell’ambiente, nel 2014 il Gruppo a ha concluso un accordo, che copre anche il 2015,  per l’acquisto di garanzie d’origine che certificano l’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili.

Cultura digitale. Nella consapevolezza che un sistema scolastico efficace e adeguati livelli di istruzione e formazione giocano un ruolo fondamentale nella crescita e nello sviluppo socio-economico del Paese, TIM è impegnata nella realizzazione di progetti a supporto dell’educazione e della scuola digitale, anche attraverso la fornitura di infrastrutture e strumenti. E’ così partito il multi-progetto di educazione al digitale EducaTI, finalizzato a sostenere il percorso di innovazione della scuola italiana.

La valorizzazione

La somma del business value dei progetti, intesa come ricavi e minori costi, è pari a circa 3,3 milioni di euro con la parte principale apportata dai ricavi derivanti dai servizi ultrabroadand.

La somma dei social value dei progetti, intesa come capacità di innovare, aumento della digitalizzazione del Paese, degli impatti positivi sulla ricchezza e sull’occupazione, sulla capacità di spesa di imprese e di famiglie è pari a oltre 9,1 milioni di euro con la parte principale apportata dal supporto economico a imprese, enti di ricerca oltre che la valorizzazione diretta ed indiretta alle famiglie.