ASILI NIDO E SCUOLA MATERNA

social need
Benessere economico
Qualità del lavoro
537
posti in 20 asili
risultati
0.9 mln
euro
social value

Lo scenario

Gli Asili MioNido, dedicati ai bambini figli di dipendenti (o inseriti nel loro nucleo familiare) da 3 mesi a 3 anni, sono strutture interne alle sedi aziendali che, con tariffe uguali sul territorio e turni in base alle diverse esigenze, mirano a favorire la conciliazione vita-lavoro e la qualità del vivere in Azienda.

Sono attivi 10 asili nido aziendali nelle sedi di Torino, Milano, Firenze, Ancona, Roma (3), Napoli, Catanzaro, Palermo e 10 asili nido privati in convenzione: Torino, Padova (2), Trento, Bologna, Roma (5). Queste strutture offrono diverse fasce orarie di permanenza dei bambini per consentire di venire incontro alle esigenze del personale, soprattutto per chi lavora in turnazione. La scelta dell’ubicazione di un asilo avviene sulla base di valutazioni relative alla tipologia della popolazione aziendale (età media dipendenti, numero di figli tra 0 e 3 anni, presenza di lavoratrici) e alla sede lavorativa (difficoltà logistiche, presenza di call center, ecc.).

I 10 asili nido aziendali e i 10 asili nido in convenzione rendono disponibili i posti non coperti dai colleghi anche a società esterne (Poste Italiane, Banca Intesa, Assicurazioni Generali, ecc.) che, a loro volta, mettono a disposizione di Telecom Italia dei posti nei propri asili nido.

Per l’anno educativo 2015-2016 sono attivi 20 asili nido e si sta sperimentando, come prima Azienda italiana, il servizio di scuola materna presso la sede aziendale di via Oriolo Romano a Roma, dove è già presente l’asilo nido.  

Alcuni benefici del progetto

  • sensibile riduzione delle assenze delle lavoratrici madri con bambini da 0-3 anni in sedi con asili nido, con la conseguente riduzione dei costi legati all’assenteismo
  • mancata fruizione dell’intero periodo di congedo parentale o il ricorso al part time da parte dei genitori che hanno benificiato del servizio
  • 537 posti disponibili
  • 400 posti occupati
  • 2.250 euro di contributo medio
  • 1.208.250 euro potenziale
  • 900.000 euro effettivo

La metodologia

Il Social Value è dato dal contributo medio erogato dall’Azienda (2.250 euro) moltiplicato per i 400 posti occupati negli asili dai figli dei dipendenti.