La città di Milano ha vissuto per sei mesi un’esperienza unica grazie ad Expo 2015, nella cui cornice è stato realizzato il primo modello italiano di città intelligente completamente digitale

Telecom Italia ha realizzato un prototipo di città sostenibile e intelligente dotato di infrastrutture di rete fissa, mobile e soluzioni tecnologiche di ultima generazione (tra cui servizi di mobile-payment, mobile-ticketing e soluzioni smart per i visitatori e le PA).

Photogallery

TIM4EXPO
TIM4EXPO
TIM4EXPO
TIM4EXPO
TIM4EXPO
TIM4EXPO
TIM4EXPO
Naviga

Lo scenario

L’Azienda, investendo oltre 42 milioni di euro, è diventata Integrated Connectivity & Services Partner, con un ruolo centrale nell’implementazione e nella gestione di tutte le infrastrutture di Information & Communication Technology della manifestazione.

Telecom Italia è stato il primo Official Global Partner scelto da Expo 2015, fornendo le infrastrutture e soluzioni tecnologiche all’avanguardia mettendo a disposizione la propria esperienza di operatore internazionale per accogliere ospiti e partecipanti dei diversi Paesi.

La partnership ha riguardato il supporto da parte di Telecom Italia allo sviluppo di una città sostenibile e intelligente – la prima Smart City del futuro – di cui il sito espositivo è stato un esempio. Nell’ambito del progetto, il Gruppo ha provveduto alla dotazione di infrastrutture di rete fissa, mobile e IT, alla fornitura di soluzioni tecnologiche di ultima generazione, comprendenti i servizi di mobile-payment, mobile-ticketing e soluzioni smart per i visitatori e le PA.

L’infrastruttura di rete mobile

  • Copertura dell’intero sito espositivo tramite LTE broadcasting. 
  • 137 Terabyte di dati scaricati nel sito Expo e oltre 16 milioni di chiamate TIM, più del 70% di traffico su LTE. 

L’infrastruttura di rete fissa

  • Generato quasi 1 Petabyte di dati (972 Terabyte) sull’intera rete internet realizzata ad hoc. 
  • Quasi 285 Terabyte a supporto della rete Wi-Fi, con picchi di quasi 25.000 utenti contemporanei. 

Il Cloud

  • Oltre 90 servizi applicativi «mission critical» gestiti nel cloud. 
  • Oltre 21 milioni di biglietti emessi nel cloud.

I sistemi digitali

Expo Milano 2015 è stata anche la prima Esposizione Universale Digitale. Soluzioni tecnologiche avanzate, in gran parte fornite dal Gruppo, hanno aiutato a promuoverne e diffonderne i contenuti sulle piattaforme web. L’Expo Digitale offerto ha registrato 70 milioni di visite.

Anche all’interno del sito espositivo la visita è stata arricchita da strumenti digitali: tramite la piattaforma di gestione offerta sono stati gestiti più di 10 milioni di sessioni e oltre 1,7 milioni di foto selfie inviate dai visitatori.

La Centrale di Comando e Controllo (EC3)

Il Gruppo ha realizzato l’innovativa e complessa EC3, una sorta di cabina di regia esterna al sito espositivo, che ha assicurato, integrata con le Forze dell’ordine, la gestione operativa dell’evento.

Su richiesta di Expo 2015, Telecom Italia ha svolto anche il ruolo di Security Operations Center per la gestione operativa della sicurezza informatica dell’evento. Grazie alla piattaforma tecnologica di security, all’efficienza del processo di gestione incidenti concordato alla collaborazione tra i vari attori coinvolti e all’efficacia delle contromisure, il volume degli incidenti informatici è stato ridotto di oltre l’80% tra l’inaugurazione e la conclusione e non sono occorsi incidenti classificabili come critici.

Milestones & performance

2015

trascina
la timeline

300 km di fibra posata
15.000 oggetti interconnessi
Copertura 4G sull’intera area
450 server virtuali

2 data center
100 app gestite
terabyte di storage dedicato
1.800 hotspot wifi

500 professionisti TIM hanno contribuito al progetto
>100 milioni di euro di ricavi

>42 milioni di euro investiti per la sponsorizzazione da parte del Gruppo

quasi 70 milioni di visite digitali
oltre 70 mila eventi gestiti

Scopri di più

La metodologia

Il business value rappresenta l’ammontare dei ricavi di Telecom Italia derivanti da Expo 2015. Il social value, pari a 51,6 milioni di euro, è così composto:

  • 32,1 milioni: valorizzazione della sponsorizzazione in kind per Expo 2015.
  • 10 milioni: sponsorizzazione Expo 2015.
  • 6,5 milioni: contributo indiretto1 a imprese e famiglie.
  • 2,5 milioni: PIL generato dall’ammontare degli investimenti per la costruzione della rete in Expo 2015 moltiplicato per 0,932
  • 0,5 milioni: valorizzazione della sponsorizzazione in kind del Padiglione Italia.

Expo Map

1 Per il calcolo puntuale sono state considerate le retribuzioni contrattuali delle categorie merceologiche dei fornitori oltre alle risorse economiche distribuite alle imprese fornitrici in Italia, al netto del contributo indiretto alle famiglie.

2 Impact of broadband on the economy, ITU, 2012 – National Broadband Plan in Germany. Il valore esprime gli euro di PIL generati per ogni euro investito per la realizzazione delle reti UBB e comprende gli impatti diretti (generati dalle imprese che costruiscono reti), indiretti (generati dalle imprese fornitrici) e indotti (generati dai maggiori consumi derivanti dagli impatti diretti e indiretti).

TEMI DI MATERIALITÀ

Innovazione sociale Tutela ambientale Cultura digitale Persone

GRI

[G4-9 ][G4-EC1]

KPI dei progetti

Il nuovo modello di misurazione di Telecom Italia
Scopri il nuovo TIM Shared Value Model
social need
Infrastrutture IT innovative e sicure
22mln
di reach sociali
risultati
82
uscite stampa
risultati
54.697
di page views
risultati
5.205
di video views
risultati
51,6mln
euro
social value
98,9mln
euro
business value

Paesi

Italia
With You We Do
JOL
Expo
Efficenza energetica
EducaTI
TIM College
Pappanoinweb